Home > 1920-1929, Fantascienza, Film Muti, Germania > In the World of the Stars (Wunder der Schöpfung) – Hanns Walter Kornblum (1925)

In the World of the Stars (Wunder der Schöpfung) – Hanns Walter Kornblum (1925)

Con “La Meraviglia della Creazione” (così potremmo tradurre il titolo tedesco), la UFA (Universum Film AG) propone uno splendido documentario (in pieno periodo di interesse per i “Kulturfilm“) dedicato alle meraviglie dell’astronomia. Attraverso delle splendide animazioni e l’alternarsi di tante piccole scenette, viene raccontata la storia dell’universo e della sua scoperta da parte dell’uomo da Tolomeo fino ad Einstein. Dopo aver analizzato le comete, le costellazioni e concetti come quello della gravità, comincia la parte più propriamente fantascientifica e veniamo guidati da una piccola astronave attraverso l’universo conosciuto. Per finire in bellezza ci viene presentata anche la probabile fine del Mondo.

Questo film è interessante sotto tanti punti di vista: prima di tutto ci vengono mostrate le credenze astronomiche degli anni ’20, con tanto di nomi e cognomi di quattro professori universitari consultati per la costruzione del documentario. In secondo luogo colpiscono le tante animazioni di pregevole fattura, così come lo sono le ricostruzioni storiche (come quella del processo di Galileo). Stupiscono i numeri: centinaia di artigiani per la costruzione dei modelli e degli oggetti di scena con nove cameramen operanti in differenti unità per riprendere le scene animate, storiche o documentarie nel più rapido tempo possibile con Hanns Walter Kornblum a supervisionare il lavoro. Questo lavoro mastodontico impiegò due anni ma contribuì a dare maggiore consapevolezza delle proprie possibilità al cinema tedesco. Non bisogna dimenticare che appena un anno dopo sarebbe uscito Metropolis.

Insomma un film per gli appassionati di astronomia, da acquistare nella splendida edizione restaurata a partire da due copie in nitrato, una conservata all’Helsinki Film Archive e una seconda della Deutshe Kinemathek di Berlino e rilasciata dal Munich Film Museum. Il film è noto nei paesi anglofoni anche con il nome di Our Heavenly Bodies.

Annunci
  1. febbraio 20, 2014 alle 2:03 am

    One very interesting element of community is that “who we are with others, is not who we are when alone. It has been considered the “evil twin” of earth–just like its hospitable sister but without the kindness to life. Your back-to-school month starts off with a series of stray moons in Gemini and Cancer that could have you feeling a bit down.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: