Miss Mend (Мисс Менд) – Fëdor Aleksandrovič Ocep, Boris Vasil’evič Barnet (1926)

missmendTra le più grandi sorprese di questa quarantena c’è stato sicuramente il serial Miss Mend a cui, sinceramente, non avrei dato un soldo bucato e che invece si è dimostrato avvincente e sorprendente per gran parte del tempo. Trattasi di un serial sovietico all’americana in tre episodi con protagonista una donna, esattamente come Pearl White o Roland. Grazie all’espediente di un’arma fantascientifica il film rientra per altro anche in questo filone andando così ad arricchire il nostro ormai pluriennale progetto.

Miss Mend (Natal’ja Glan) lavora per la famiglia Stern e si ritrova a difendere i lavoratori della fabbrica assaltati per futili motivi. Nella sua fuga troverà la compagnia di Hopkins, Barnet e Fogel (Igor’ Il’inskijBoris BarnetVladimir Fogel), che inizieranno a farle la corte. Miss Mend è però innamorata di Continua a leggere

Aelita (Аэлита) – Jakov Aleksandrovič Protazanov (1924)

Cominciamo il progetto fantascienza con un film molto particolare: Aelita. Protazanov mette in scena il primo grande colossal di fantascienza sovietico partendo dall’omonimo romanzo di Aleksej Tolstoj (lontano parente del più celebre Lev Tolstoj). L’autore russo aveva scritto il suo racconto nel 1922, dopo essere tornato dal suo esilio volontario in Europa che era iniziato dopo la Rivoluzione del 1917. Nel romanzo originale era narrato il viaggio su Marte di due sovietici, Los e Gusev a bordo di una nave spaziale. Giunti sul pianeta rosso i due scoprivano che il pianeta era abitato in maniera tirannica e spingevano la popolazione sottomessa alla rivoluzione. Nella versione cinematografica, scritta da Aleksei Fajko e Fëdor Ozep, ci ritroviamo di fronte ad un film decisamente più propagandistico del romanzo, arricchita dalle Continua a leggere